Progetto Nazionale “CONI RAGAZZI”

Il 7 settembre 2015 è stato pubblicato l’avviso pubblico per l’adesione delle Associazioni/Società Sportive Dilettantistiche, al progetto nazionale “CONI RAGAZZI” sull’area http://area.coniragazzi.it 

COS’E’?

CONI RAGAZZI è un progetto sociale, sportivo ed educativo, frutto della collaborazione tra Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute e CONI. Un progetto ideato affinché lo sport diventi un diritto di tutti, ed esprima concretamente il suo ruolo di sviluppo sociale. Più di 30.000 bambini, dai 5 ai 13 anni, grazie alla rete capillare di associazioni e società sportive dilettantistiche che operano sul territorio, avranno una possibilità unica: praticare gratuitamente attività sportiva pomeridiana, per 2 ore a settimana. Il progetto prevede, inoltre, un’importante campagna informativa sui sani e corretti stili di vita nella quale verranno coinvolte, insieme alle scuole, tutte le associazioni e società sportive dilettantistiche partecipanti all’iniziativa.

Quali sono gli obiettivi di coni RAGAZZI?

  • incoraggiare i bambini a svolgere attività fisica facilitandone il processo di crescita sana dal punto di vista logico, motorio e relazionale;
  • promuovere l’acquisizione di stili di vita corretti e salutari contrastando l’obesità infantile e le cattive abitudini alimentari;
  • promuovere i valori educativi dello sport come lo spirito di gruppo, l’inclusione sociale e la valorizzazione delle differenze;
  • dare una opportunità concreta alle famiglie che non hanno le possibilità economiche per sostenere i costi dell’attività sportiva extrascolastica.*

* Nell’identificazione dei beneficiari si darà la priorità alle famiglie con fasce di reddito più basse. Non è richiesto, come requisito di accesso, il possesso della cittadinanza italiana.

Sei un’associazione sportiva e vuoi erogare il servizio?

Le ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE (ASD) e le SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE (SSD) in possesso dei requisiti (leggi “AVVISO PUBBLICO”), potranno candidarsi ad erogare il servizio, a fronte di un contributo specifico, indicato nell’avviso. Per candidarsi, le associazioni e le società devono compilare il form cliccando sul riquadro “CANDIDATURA ASD/SSD”.

I benefici per le associazioni sportive partecipanti

  • contributo economico per l’erogazione dell’attività;
  • estensione dei propri servizi a nuove fasce di utenza con conseguente promozione delle ASD/SSD in contesti difficilmente raggiungibili;
  • coinvolgimento nella campagna informativa nazionale sui corretti stili di vita (invio di kit didattici e materiali a supporto);
  • visibilità e valorizzazione dell’ASD/SSD sul territorio e attraverso i canali istituzionali dedicati al progetto.

Quali sono i comuni coinvolti?

La collaborazione tra il CONI ed il Centro Studi dell’Anci ha permesso l’identificazione della lista dei Comuni e delle aree da coinvolgere, incrociando quattro parametri oggettivi: dispersione scolastica nella scuola secondaria di I° e II° grado, reddito IRPEF/persone fisiche, tasso di disoccupazione, elenco delle “Aree Interne”, periferiche e ultraperiferiche. Sono stati inoltre inclusi i quartieri più disagiati di tutti i capoluoghi di Regione. Più in generale, il progetto è rivolto alle zone in cui si possono manifestare problematiche di povertà, bassa scolarizzazione e legalità. Cliccando su “LISTA COMUNI” è possibile verificare i comuni coinvolti.