Tragico incidente nella Coppa Italia a Misano

  

 Tragico incidente avvenuto oggi sul Circuito di Misano, nel corso del primo
Round della Coppa Italia 2014. Durante il trofeo Bridgestone600, ha perso la
vita il pilota Emanuele Cassani, nato a Faenza il 22-6-88.

L'incidente è avvenuto poco dopo la partenza. La fatalità si è verificata in
seguito ad un contatto che ha visto coinvolto Cassani insieme ad altri due
piloti.

Cassani, nonostante sia stato subito soccorso in maniera tempestiva dal
personale medico presente in circuito, è scomparso a causa delle ferite
riportate durante l'incidente. Gli altri due piloti non hanno riportato
invece gravi conseguenze.

La manifestazione è stata subito interrotta, decisione presa di comune
accordo tra la FMI, l'Autodromo e gli organizzatori dei vari trofei della
Coppa Italia.

La FMI tutta, a partire dal Presidente Paolo Sesti, insieme al Circuito di
Misano e agli organizzatori dei Trofei della Coppa Italia, desidera
stringersi intorno ai familiari di Emanuele in questo momento difficile.

 

 

CORSO CTP E HOBBY SPORT A POMPOSA

CORSO CTP E   HOBBY SPORT A POMPOSA - FMI Emilia Romagna

 

Modulo iscrizione corsi 

 

Entra nel vivo la stagione dei Corsi Teorico Pratici  minicross e minienduro  del Settore Tecnico FMI in Emilia-Romagna con la presenza una novantina  piloti nel secondo appuntamento stagionale che si è svolto sul tracciato di Pomposa (FE) domenica 9 febbraio 2014 ed arricchito anche con un Corso Hobby Sport

 

Nonostante il meteo non promettesse niente di buono la giornata è stata davvero splendida grazie soprattutto ai minipiloti che, dopo essere stati suddivisi in vari gruppi,  non si sono fatti spaventare dalle condizioni meteorologiche davvero poco incoraggianti soprattutto al mattino.

 

I ragazzi hanno potuto contare sullo staff coordinato dal referente regionale STF   “Geppo” Armani” e composto anche da Cristian  Stevanini, Michele  Fanton, Enrico Oddenino, Matteo Graziani, Alessandro Tassinari, Cristian Ravaglia, Massino Beltrami, Vittorio Cavuoti e  Giuseppe Cavanna,  questi ultimi assieme a Geppo Armani  già al lavoro sabato fino al calare  buio per preparare il percorso enduro,  a cui vanno aggiunti per il programma Hobby Sport Maria Giulia Padovani ed Alessandro Tassinari.

 

Per tutto il giorno i futuri campioni, tra cui anche un gruppo di piloti di interesse nazionale, si sono alternati nei tracciati allestiti, sotto gli occhi, tra gli altri del Direttore tecnico generale della FMI Giorgio Bonfigli e il coordinatore nazionale CSAS Alessandro Maccioni.

 

In un clima di grande collaborazione anche da parte dei genitori e degli accompagnatori, lo scambio di esperienze tra “allievi” e maestri è stato totale

 

La giornata è stata resa possibile  grazie alla disponibilità della famiglia Bondi, gestrice della bella struttura di Pomposa, oltre ai Motoclub Monte Coralli Faenza  e Baracca Lugo  (che hanno fornito i preziosi paletti)  e il Motoclub Crostolo a sua volta presente con altre attrezzatture specifiche in una giornata dove i nostri ragazzi, compresi i neofiti, per una volta hanno dato tanta energia ai grandi con la loro grinta ed il loro entusiasmo ad andare in moto. La giornata si conclusa con l’applauso finale nel brefing conclusivo con un arrivederci al prossimo appuntamento di Polcanto fissato per il 16 marzo.

 

Nella foto (di Beatrice Vitali) il gruppo dei piloti presenti a Pomposa 

 

IN EMI,IA-ROMAGNA SI ATTIVA IL CER

  

 

Tutti gli appassionati conoscono i rischi che la pratica del fuoristrada motociclistico (e non solo) ha corso nel passato 2013. La prima versione del progetto di legge REER si prefissava infatti l'obiettivo di vietare il transito dei mezzi motorizzati su tutti i sentieri accatastati. La FMI con la CNF (Commissione Normative Fuoristrada), insieme ad altri enti e associazioni, ha dato vita al CER - Comitato per l'Escursionismo su Ruote -che si è schierato per tutelare gli appassionati di tutte le forme di fuoristrada dell'Emilia Romagna.

 

 

 

Dopo una lunga battaglia conclusasi con il riconoscimento dei diritti di tutti, superata l'emergenza del Comitato, è stato costituito il CER, divenuto l'ente di riferimento per il dialogo con le Autorità. Il CER si propone di diffondere la cultura del rispetto dell'ambiente, delle leggi, degli altri fruitori del territorio e di avere una parte attiva nella gestione dei percorsi escursionistici. Su tutto il territorio regionale ci sarà un autorevole interlocutore che potrà gestire e coordinare le attività comuni, assicurando la valorizzazione del patrimonio ambientale e delle sue risorse turistico-culturali grazie all'organizzazione capillare che si andrà a costruire e al grande lavoro di coordinamento che seguirà.

 

 

 

Tutti i Moto Club dovranno essere parte integrante di questo coordinamento, offrendo il proprio contributo concreto e beneficiando degli effetti positivi, grazie al lavoro di tutti, anche dei semplici appassionati che mai si erano affiliati ad alcuna sigla o associazione, che verranno coinvolti localmente e collaboreranno con il CER e con la FMI per far si che si possano tutelare le attività fuoristradistiche nel rispetto delle leggi, grazie all'aumento della consapevolezza dei diritti e dei doveri di tutti.

 

 

 

 

 

La FMI al fianco di Riders4Riders Onlus

 

 Dopo il successo di “Ride for Life”, la manifestazione benefica andata in scena lo scorso 16 e 17 novembre a Ottobiano, la FMI conferma anche per il 2014 il proprio sostegno alla Onlus “Riders4Riders”, portando avanti il percorso di sensibilizzazione riguardo all’importante contributo svolto dalla Onlus nei confronti di alcuni motociclisti.

 

L’associazione Riders4Riders, fondata nel 2010 da piloti professionisti e semplici appassionati, ha come scopo quello di assistere piloti vittime di gravi infortuni avvenuti in gare o allenamenti e di sostenere la ricerca scientifica per la cura delle lesioni al midollo spinale, il tutto senza alcun scopo di lucro.

 

Queste attività sono possibili grazie anche ai proventi proprio di "Ride for life", l’evento annuale per la raccolta fondi che vede scontrarsi in pista piloti di moto contro specialisti della bicicletta, con battaglie in appassionanti sfide di motocross, quad, pit bike, go-kart e mountain bike. Nell’ultima edizione, quella di Ottobiano, i nomi dei partecipanti sono stati di tutto rispetto, con Melandri, Dovizioso e Salvini a rappresentare i centauri.

 

Per maggiori informazioni su come collaborare con l’associazione vi invitiamo a visitare il sito www.riders4riders o a scrivere direttamente a Dante Badiali, Presidente di Riders4Riders Onlus, all’indirizzo dante.badiali@riders4riders.it

 

Costituire un Moto Club

 

Informazioni Fiscali

 

MOTOCROSS

 

Trial

 

Trial Classifiche